Fare le pulizie su WordPress

Può capitare di dovere fare pulizia in un blog WordPress con molti contenuti, ecco la procedura per fare pulizia su questi tre fronti:

  1. Eliminare tutti i post più vecchi di tot mesi/anni
  2. Eliminare tutte le tags inutili (es. usate meno di 5 volte)
  3. Eliminare tutti i file immagine inutilizzati che occupano spazio sul file system

Premessa

Stiamo parlando di pulizie ossia di cancellazioni, il materiale cancellato per sbaglio non si potrà più recuperare. Prima di procedere è necessario fare il backup di tutto il DB del sito e dell’intero file system del sito. Se non sai come fare queste operazioni, fermati qui e cerca su Google.

Eliminare tutti i post più vecchi

Il plugin che vi consiglio è WP Bulk Delete (attenzione ce ne sono altri con nome simile) in abbinata all’indispensabile Post Data Delete Advanced, che ha il compito di eliminare anche le immagini contenute nei post che vengono eliminati, che sono peraltro quelle che occupano più spazio. Una volta installati e attivati entrambi troverai nel menu di amministrazione una voce a sé stante “WP Bulk Delete”. Fare clic sul sottomenu WP Bulk Delete->Delete Posts.

Ti troverai in realtà sulla schermata cosiddetta di cleanup, che consente di eliminare vecchie revisioni e bozze automatiche. Una volta eseguto [Run Cleanup] si passa alla linguetta General (by All).

Nella General si verifica che il tipo di post su cui agire sia Article, poi si va a inserire un valore per il campo Post Date, che deve essere “older than” (più vecchio di) e un numero in giorni. Esempio: 1470 corrisponde a 4 anni. Si sceglie Trash o Delete Permanently per mettere i post nel cestino oppure cancellare in modo permanente, e si fa clic su Delete Posts. Appare allora un popup che ci dà il conteggio dei post che verrano eliminati. Se sono più di 500 conviene spezzare il lavoro in passi successivi riducendo il numero di giorni e aumentandolo dopo, per evitare che il sito vada in timeout.

Se abbiamo attivato anche il Post Data Delete Advanced e abbiamo scelto l’eliminazione permanente, anche i file immagine usati nei post verranno eliminati.

Eliminare le tags inutili

Ultimamente le tags sono diventate spesso un orpello inutile, dal momento che Google tende a penalizzare gli archivi per tag che vengono considerati dei duplicati. In generale considero inutile una tag in un grosso blog quando è usata poco, cioè se non punta ad almeno 5 post. Per ripulire le tag poco usate ho scelto il plugin Mass delete tags once di Ramon Fincken a cui ho apportato una piccola modifica per cancellare solo le tag siano usate meno di 5 volte. Si installa e si attiva il plugin dopodiché si trova sotto il menu Plugin->Delete less used tags. Si sceglie Delete e si fa clic sul pulsante, aspettando pazientemente finché non ha finito. Le tags vengono eliminate a gruppi di 150 per volta.

 

 

 

Eliminare le immagini inutili

Qui il problema può essere visto sotto due fronti:

  1. Eliminare tutte le immagini non usate in alcun post (che risultano nel database media)
  2. Eliminare tutte le immagini del file system sotto uploads che non sono nel database media e che non risultano usate

Il plugin che consiglio è Media Cleaner di Meow Apps, e per il punto 2 purtroppo è necessario acquistare la versione Pro.

Si installa dunque il plugin e poi si va in Media->Cleaner. Il processo si articola in due fasi:

  • scansione del DB e dei post per determinare quali immagini sono usate
  • eliminazione delle immagini che non sono usate

Tra i due step si può intervenire per far saltare al software le immagini che sono da tenere (esempio tipico: il logo che è presente nell’header e quindi è visibile in tutte le pagine ma non è inserito in alcun post).

Qui consiglio di attivare l’opzione Media Trash di WordPress (il plugin è in grado di attivare questa opzione direttamente), in modo da poter provare il sito dopo la pulizia e, se qualcosa risulta essere stato cancellato per sbaglio, si potrà ripristinare il file in questione direttamente lalla dashboard Trash di Media Cleaner.

Per quanto riguarda il punto 2, se non hai la versione Pro di Media Cleaner non è un gran problema: avendo eliminato i post più vecchi di N mesi è possibile agire direttamente sul file system tramite un file manager (o FTP) dal momento che sotto la cartella upload tutto è organizzato per anno e mese.

Ottimizzazione finale

Alla fine di tutto è bene usare un plugin di ottimizzazione tabelle tipo WP Optimize in modo da compattare le tabelle del database, le cancellazioni infati lasciano dei “buchi” di spazio nel database che sprecano spazio disco e rallentano leggermente le prestazioni. In realtà questa operazione si può fare anche con il comando optimize direttamente da PHPmyAdmin, ordinando le tabelle per overhead, selezionando le prime della lista così ottenuta e scegliendo in fondo “With selected tables: optimize”.

Conclusioni

Abbiamo visto come ripulire un grosso blog tenendo online solo i contenuti più recenti.

Questa procedura è stata applicata con successo all’aggregatore feedelissimo, che dopo 5 anni di attività aveva cominciato ad avere una dimensione preoccupante e vari sprechi di spazio sul file system.

Alcuni dei plugin menzionati in questo post sono di difficile reperibilità. Li linkerò prossimamente rendendo possibile scaricarli. Se vuoi, lascia un commento.


Valuta questo articolo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *