Risolvere 500 Internal Server Error su Aruba

Se avete un hosting Linux su Aruba è possibile che vi siate imbattuti in questo internal server error almeno una volta. Può succedere, per esempio, dopo aver eseguito l’aggiornamento automatico di WordPress. Se è così, ecco come risolvere le cose…

Premessa

Questo breve tutorial non pretende di risolvere qualsiasi internal server error, che è un messaggio molto generico con cui ci viene comunicato che qualcosa sul nostro sito non è andato per il verso giusto. In questa guida ci riferiamo solo al caso specifico in cui si tratti di un hosting Linux su Aruba, e qualora l’errore sia emerso dopo una operazione di sostituzione file, come ad esempio l’aggiornamento automatico di WordPress. In altri casi questo errore può essere collegato a qualcos’altro come ad esempio un errore nel vostro script.

Risolviamo il guaio

E facciamolo in fretta, perchè se Google vi trova offline son dolori…

  1. Recupera le credenziali per l’accesso al tuo account Aruba. Se non le hai a portata di mano, prova a cercare nel tuo programma di posta elettronica con la funzione Trova e inserendo la stringa: @aruba.it nel criterio di ricerca “corpo del messaggio” oppure nel campo “mittente“. Le credenziali che cerchi sono qualcosa del tipo [email protected] e relativa password.
  2. Accedi al pannello “Area Utenti” di Aruba che è qui: https://hosting.aruba.it/areautenti.asp e entra usando le tue credenziali
  3. Ora sei nello schermo principale (v. figura a lato). Sotto al dominio associato al tuo sito trovi un pulsante PANNELLO DI CONTROLLO, fai clic su quello.
  4. Sei ora nel pannello di controllo del tuo dominio, in questo caso abbiamo un piano Hosting Easy Linux (il tuo tipo di hosting può essere leggermente differente, cerca di adattare queste istruzioni al tuo caso).
  5. Cerca il pulsante che ti porta alla funzione “Riparazione permessi” , nel nostro caso è etichettato “Servizi hosting Linux” indicato dalla freccia.
  6. Nel nostro caso si finisce su un ulteriore menu (v. figura), la voce che ci interessa è indicata dalla freccia ed è “Riparazione permissions
  7. E’ ormai fatta! Alla finestra di avviso che si apre (e se non si apre, disattivate il blocco pop-up sul browser) fate clic su OK. Nell’arco di pochi secondi il sito dovrebbe essere di nuovo a posto.

Che cos’era successo?

Come si vede, non si tratta di un problema grave. Per quanto mi è dato di capire, l’aggiornamento di WordPress va a salvare dei file con permessi che non sono compatibili con lo schema di sicurezza usato da Aruba.

Viene da sé che se sul vostro hosting avete risocontrato questo tipo di problema, la prossima volta che dovete aggiornare WordPress è meglio tenersi già pronti con la finestrella del passo n.7 aperta.

 

 

Riflessioni

La prima volta che mi è capitato questo problema è stato su un sito in produzione, con un cliente apprensivo al telefono. E’ stato uno dei peggiori quarti d’ora della mia vita, mentre cercavo di calmare il cliente che si agitava, il mio occhio saltava qua e là su una decina di finestre aperte nelle quali ricercavo su Google una soluzione al problema, poi trovata su un post di un forum. Era il 2009.

Poi la stessa cosa è capitata nuovamente questo mese (siamo nel dicembre 2012) su un account di un cliente con hosting Linux. Noto con grande tristezza che in tre anni questa cosa non è ancora stata risolta da Aruba in modo elegante. Speriamo nel futuro!

Avete avuto anche voi problemi per via di permessi settati male? Avete una storia come questa da raccontare? Raccontatecela sulla nostra pagina Facebook!

 



me
Su Cristiano Leoni
Cristiano Leoni è sviluppatore di siti web ed è specializzato in tecnologie e soluzioni avanzate per Internet, in particolare PHP, Wordpress e Prestashop.
Puoi seguirlo su Siti Web Bologna su Google+, Siti Web Bologna su Twitter, Siti Web Bologna su Facebook,

Siti Web Bologna - sito personale - Info/Contatti